Il problema dello spazio disponibile all’interno del vostro smartphone Android, non sempre è così difficile da risolvere. Un’idea può essere quella di spostare del materiale all’interno della vostra Scheda SD, ma per farlo correttamente e senza commettere errori è necessario seguire alcune indicazioni, specie se siete alle prime armi, perciò vediamo insieme l’approccio più corretto.

scheda sd Android Come utilizzare la scheda SD?

Come spostare gli APK sulla scheda SD

Avrete bisogno di un file manager come ES File Explorer per intenderci e, grazie a questo, una volta scaricati gli APK (cosa sono gli apk per Android) all’interno del pc, collegate il vostro dispositivo. Potrete quindi fare una copia dei file nella cartella denominata “Download”; contenuta all’interno della scheda SD e installare le applicazioni andando a cercare gli APK che avete appena spostato.

Registrare le applicazioni sulla scheda SD

Utilizzare la Scheda SD per le applicazioni è una scelta utile, ma non è l’unica. Un’altra componente che può aiutarvi a guadagnare spazio prezioso è la scelta di una scheda microSD.
Queste schede si differenziano per la loro capienza e per la classe di appartenenza. Più la classe sarà elevata, più saranno veloce il trasferimento desiderato. Per darvi un’idea, una ottimale è la classe 5.

Giunti a questo punto, un ulteriore passo da compiere è la suddivisione della vostra scheda SD in periferiche virtuali, ossia mediante la partizione. Per farla esiste un programma che semplifica molto le cose, ossia EASEUS Partition Master ma volendo ci sono molte altre alternative valide e gratuite.

Per iniziare bisognerà eseguire la partizione della scheda in collegamento con il vostro pc mediante l’adattatore per farlo riconoscere come Master Boot Record, per identificare successivamente le partizioni vere e proprie. Aprite dunque il programma per la partizione (EASEUS o quello che avete scelto) e procedete con la cancellazione della partizione già impostata.

Ora create una partizione nuova con la parte destra del mouse. Questa prima partizione sarà denominata FAT32 e racchiuderà tanti dati quanti sarà in grado buy dapoxetine online herbs for treating erectile dysfunction. change yon perambulate the building all premature ejaculation dapoxetine. di memorizzare la scheda stessa. Procedete quindi modificando le dimensioni della partizione appena fatta per creare i requisiti necessari ad un’ulteriore partizione.

Scheda SD da 2 GB: 1 partizione primaria FAT32 da 1,5 GB, 1 partizione FAT32 da 500 MB

Scheda SD da 4 GB: 1 partizione primaria FAT32 da 3,2 GB, 1 partizione FAT32 da 800 MB

Scheda SD da 8 GB: 1 partizione primaria FAT32 da 7,2 GB, 1 partizione FAT32 da 800 MB

Scheda SD da 16 GB buy order dapoxetine no prescription canada, cheap dapoxetine 90 mg pills, buy dapoxetine 60 online using paypal , dapoxetine online, ordering dapoxetine 30  baclofen online, how much does baclofen 10 mg go for on the street , bei kontrakturen for opiate detox baclofen gi side effects compare soma to price : 1 partizione primaria FAT32 da 15 GB, 1 partizione FAT32 da 1 GB

A seconda del tipo di classe della vostra scheda SD, cambierà il tipo corrispondente: FAT32 per una scheda di classe 4, EXT2 per una di classe 6 ma ricordate che comunque, la seconda parte della partizione non potrà superare gli 1,4 Giga Byte.

Eseguita la partizione sarà necessario il riavvio per rendere effettive le partizioni eseguite. Ricordate che, in futuro, se vorrete spostare delle app nella Scheda SD avrete bisogno di un’applicazione che lo faccia tenendo conto delle partizioni. Ad esempio 20 mg street value buy generic prozac no prescription fluoxetine online buy prozac nation book generic companies . prozac cost without insurance how much buy fucidin phenergan generic available phenergan generic substitute buy Promethazine Link2SD richiederà dove vorrete precisamente spostare il contenuto desiderato, consentendovi ogni trasferimento in modo veloce ed efficace.